LAND LAND LAND

Collettivo Bastione
Land Land Land

Residenza Artistica
Museo della Ceramica e Palazzo di Città Mondovì
Luglio-Settembre 2019

Ad ottobre 2017, nasce il collettivo artistico BASTIONE, un gruppo di artisti provenienti da diverse Accademie italiane, che hanno iniziato a frequentare il Bastione San Maurizio dei Giardini Reali di Torino come spazio di ritrovo, scambio di idee e ricerche artistiche in ambito contemporaneo.
Questo è stato il primo passo che ha cambiato la natura del luogo. Uniti dalla comune volontà di dare nuova identità allo spazio, gli artisti iniziano a prendersi cura dell’edificio riqualificando gli ambienti che da diversi anni erano rimasti in uno stato di abbandono e oggetto di vandalismo, con un atteggiamento consapevole rispetto al contesto in cui si trova l’edificio e andando oltre alle abituali prassi.

Nell’estate di quest’anno tredici membri del gruppo hanno dato il via a una residenza artistica nella città di Mondovì con una proposta focalizzata sull’attivazione del tessuto urbano, in cui sono state individuate delle operazioni che si dispongono in prossimità e all’interno di Piazza Maggiore, nel Palazzo di Città e nel Museo della Ceramica.
Questi giovani artisti, avendo la possibilità di lavorare negli spazi di UP, unità produttiva del Museo della Ceramica, hanno iniziato il loro percorso con un confronto, sia diretto ai materiali propri di questo luogo producendo opere singole e collettive, sia all’aspetto di quotidianità vissuta che permette una lettura comune e una rappresentazione dello spazio da un punto di vista diverso e condiviso.
Il Museo in questi mesi ha ospitato il gruppo artistico che si è alternato di volta in volta nel lavoro, creando una vera e propria fucina in fermento, con l’obbiettivo di vivere, sperimentare e sfruttare a pieno le possibilità offerte.

La mostra si sviluppa in due edifici simbolo che si affacciano sulla Piazza Maggiore, elemento urbano anch’esso utilizzato come luogo per la mostra e come collegamento con la cittadinanza.
Il Museo ospita diversi lavori in ceramica realizzati dagli artisti durante la residenza mentre nel Palazzo di Città è presente una parte dell’esposizione dedicata a ritrovamenti e nuove sperimentazioni.

Il collettivo ha dato inizio al progetto con un invito speciale rivolto alla comunità, è infatti possibile prendre un caffè nei bar della Piazza in alcune tazzine realizzate dagli artisti. Un primo assaggio del lavoro non solo per cominciare bene la giornata, ma sono anche un invito a partecipare a questa nuova esperienza artistica.